Il Cammino Minerario di Santa Barbara: UNA PROPOSTA NUOVA PER IL TURISMO SCOLASTICO

Il Cammino Minerario di Santa Barbara:
UNA PROPOSTA NUOVA PER IL TURISMO SCOLASTICO

Su iniziativa e con il supporto della Fondazione CMSB, l’Istituto Magistrale Statale “CARLO BAUDI DI VESME” e l’Istituto Tecnico Minerario “ASPRONI” – “FERMI” di Iglesias, quest’ultimo nel ruolo di Istituto capofila, hanno partecipato al Bando della Fondazione di Sardegna con il progetto denominato “Alternanza scuola lavoro lungo il Cammino Minerario di Santa Barbara” ottenendo un contributo di 10.000 euro.
Con tale progetto finanziato dalla Fondazione di Sardegna i due Istituti di Istruzione Superiore, con il supporto della Fondazione CMSB, si sono posti l’obiettivo di CREARE UN NUOVO PRODOTTO PER IL TURISMO SCOLASTICO da proporre a tutte le scuole italiane.

Festeggiamenti in onore di Santa Barbara

Domenica scorsa, con la celebrazione della Messa e della processione lungo le vie del villaggio minerario di S. Benedetto si sono concluse le storiche manifestazioni di culto in onore di S. Barbara.
La grande partecipazione popolare che ha accompagnato anche quest’anno la statua di S. Barbara rappresenta una delle tante manifestazioni in onore della patrona dei minatori che si svolgono in tante localita’ e per decine di km lungo il Cammino Minerario di S. Barbara.
La Fondazione CMSB sostiene la realizzazione di queste storiche manifestazioni di culto per conservare e tramandare il profondo e secolare sentimemto religioso che caratterizza il Cammino Minerario di S. Barbara.
Si tratta di un patrimonio che ha consentito allo stesso Cammino di essere inserito sin dal 2013 nel Registro dei Cammini Religiosi della Sardegna e di ottenere il riconoscimento del Ministero del Turismo che lo ha indicato nel 2016 tra i quattro Cammini di eccellenza per il Giubileo, inserendolo nel 2017 nell’Atlante Nazionale dei Cammini.

Comunicato Stampa: firma convenzione messa in sicurezza tracciato ferroviario in località Funtana Coberta.

COMUNICATO STAMPA

Firmata la convenzione tra la Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara, il Comune di Gonnesa e la Provincia del Sud Sardegna per la messa in sicurezza del tracciato ferroviario (galleria e ponte) delle ex FMS in località Funtana Coberta.

E’ stata sottoscritta ieri nell’aula consiliare del Comune di Gonnesa la Convenzione tra la Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara, il Comune di Gonnesa e la Provincia del Sud Sardegna per l’impiego delle risorse stanziate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) in favore del Cammino Minerario di Santa Barbara. 

Le risorse inizialmente disponibili, circa 50.000 euro, verranno impiegate per mettere in sicurezza e rendere nuovamente fruibile la galleria e il ponte del tracciato ferroviario delle ex FMS che attraversa il sito di Funtana Coberta. 

Oltre che migliorare e dare maggiore suggestività al Cammino Minerario di Santa Barbara verrà resa percorribile a piedi, in bicicletta e a cavallo una via di collegamento storica tra Iglesias e Gonnesa. 

Il finanziamento, concesso a valere sui fondi stanziati per l’ANNO NAZIONALE DEI CAMMINI 2016, è stato disposto per il tramite dell’Assessorato Regionale del Turismo che ha delegato la Fondazione per il suo utilizzo. 

Con la firma della convenzione all’Amministrazione comunale territorialmente competente viene affidato il ruolo di soggetto attuatore con l’impegno della Provincia Sud Sardegna di fornire la necessaria assistenza tecnica e operativa. 

Un fecondo esempio di collaborazione territoriale realizzata d’intesa con la Giunta Regionale che conferma e accresce il valore di coesione e unità istituzionale che sta accompagnando la costruzione del Cammino Minerario di Santa Barbara.

Iglesias, 19 luglio 2018

Apre il cantiere archeologico del complesso nuragico di Seruci a Gonnesa

Con l’apertura del cantiere archeologico del Complesso Nuragico di Seruci, in Comune di Gonnesa, avvenuta il 18 luglio 2018 da parte dei lavoratori del progetto Parco Geominerario recentemente assunti dalla Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara, è stata completata l’intera operazione rivolta alla valorizzazione dei principali siti archeologici presenti lungo il Cammino Minerario di Santa Barbara. Anche nel più grande villaggio nuragico della Sardegna riprende la vita e il lavoro grazie alla volontà del Comune di Gonnesa, alla determinazione del Consiglio e della Giunta Regionale e all’alta sorveglianza della Sovrintendenza Archeologica.

IPPOVIA LUNGO IL CMSB, grande interesse da parte delle riviste di settore

Il portale del Cavallo, Fitetrec-Ante, Il cavallo Magazine parlano del progetto dell’Ippovia lungo il CMSB

Fondazione del Cammino Minerario di Santa Barbara e Fitetrec-Ante: al lavoro sulla nuova Ippovia lunga circa 400 km.

Venerdì 13 luglio 2018 si sono riuniti nuovamente a Iglesias i vertici della Fondazione rappresentata da Giampiero Pinna e il Presidente Avv. Alessandro Silvestri della Federazione Italiana Turismo Equestre Trec e Ante

Dopo il protocollo d’intesa siglato il 15 maggio c.a. che ha l’ intento di mettere in atto forme di collaborazione tra i diversi attori protagonisti di questo progetto a 5 stelle, venerdì 13 luglio si sono riuniti nuovamente a Iglesias i vertici della Fondazione del Cammino di Santa Barbara rappresentata da Giampiero Pinna e la Fitetrec-Ante, rappresentata dal Presidente Avv Alessandro Silvestri.

Durante la mattinata, nella sede della Fondazione a Iglesias, si è svolto un incontro prettamente operativo che ha portato alla luce in primis la grande opportunità riservata alla Federazione di partecipare alla realizzazione di questa nuova Ippovia sull’isola, ma anche le problematiche da affrontare per mettere a punto l’ itinerario dedicato a cavalli e carrozze, che si sovrapporrà fondamentalmente a quello già esistente per i tratti che verranno selezionati e identificati come fruibili dagli equidi e dai loro cavalieri.

Questa nuova avventura per Fitetrec-Ante non è altro che la conferma che c’è molto da fare ancora sull’ escursionismo a cavallo, specie quando si integra con progetti come questi dedicati al Turismo Lento e sostenibile.

A riprova di quanto sopra, nel pomeriggio, si è svolto l’incontro a Iglesias ma questa volta nella sala gentilmente messa a disposizione dall’amministrazione comunale, ove sono intervenuti un discreto numero di operatori del settore equestre sardo, oltre che ad un pubblico interessato agli argomenti trattati.

Gli interventi dei responsabili, tra cui anche il Commissario Fitetrec-Ante Sardegna si sono susseguiti affrontando tematiche legate allo sviluppo e alla promozione del progetto, alla valorizzazione e alla salvaguardia del territorio interessato ed infine alla formazione rivolta ai tecnici di equiturismo già presenti in loco e ai giovani che potranno intraprendere un percorso di studi dedicato al mondo del Turismo Equestre che sempre di più rappresenterà nel terzo millennio l’anello di congiunzione tra uomo e natura/territorio.

Diverse sono stati i quesiti posti da parte degli operatori, la voce del territorio, in quanto ogni giorno vivono la realtà dell’ equiturismo in Regione, che hanno per ora manifestato l’ interesse a partecipare al progetto e che prossimamente si occuperanno ognuno per il proprio tratto di competenza, di effettuare la ricognizione del percorso, l’ analisi della fattibilità e la cartografia dedicata anche con il supporto delle nuove tecnologie elettroniche.

Per ogni informazione tutti gli interessati potranno contattare la Federazione ed il Commissario Fitetrec-Ante in Sardegna ai numeri che trovate sul sito Fitetrec Ante.

Ci auguriamo che questo sia solo l’inizio di una proficua collaborazione e che attraverso una sinergia anche con la Regione in tempi brevissimi si possa terminare la parte progettuale con nuovi punti sosta e tappa e inaugurare entro primavera 2019, magari in occasione del 150° anniversario del passaggio di Quintino Sella che viaggiò attraverso il Cammino Minerario e che cade giusto nel mese di Maggio, la nuova Ippovia che darà certo lustro allo splendido lavoro fatto dalla Fondazione Cammino di Santa Barbara e alla Federazione Italiana Turismo Equestre.