DOPO AVER PERCORSO NEI MESI SCORSI I PRIMI 200 km, la pellegrina piemontese Manuela Bianciotto ritorna in Sardegna con una sua amica di Mondovì per completare la percorrenza dell’intero Cammino Minerario di Santa Barbara

Si tratta di un altro caso di fidelizzazione per il CMSB che si arricchisce sempre più dalla partecipazione di tante donne italiane e straniere che, da sole e in compagnia di altre donne, lo percorrono con gioia e stupore ATTRATTE DAL FASCINO DI CAMMINARE NELLA BELLEZZA LUNGO IL GRANDE CAMMINO EUROPEO DEDICATO AD UNA GIOVANE E SANTA DONNA.

Particolarmente suggestiva per le due pellegrine è stata la loro partenza dalla Grotta di San Giovanni dove il Comune di Domusnovas sta completando un eccellente intervento di recupero che darà ulteriore rilevanza alla PECULIARITÀ DEL CMSB, UNICO ESEMPIO AL MONDO DOVE I PELLEGRINI POSSONO CAMMINARE SOTTOTERRA PER QUASI UN KM ammirando uno straordinario capolavoro monumentale scolpito dalla natura.