Lucchetti e recinzioni bloccano i pellegrini del Cammino Minerario di Santa Barbara

pellegrini del cammino minerario di santa barbara

A raccontare l’accaduto è Giampiero Pinna, ideatore del Cammino e presidente dell’omonima Fondazione, che ha già sollevato il problema più volte, anche perché – rimarca Pinna – si tratta di aree messe in sicurezza

“I lucchetti ostacolano il Cammino minerario di Santa Barbara. Quelli, nello specifico, posti nelle aree della società mineraria Igea (controllata dall’assessorato regionale dell’Industria) e che, attraverso i 400 chilometri del percorso lungo i sentieri minerari immersi nel verde e affacciati sul mare mozzafiato del Sulcis-Iglesiente-Guspinese, bloccano all’improvviso la strada ai pellegrini che si tuffano in quell’itinerario unico e ricco di storia qual è il Cammino di Santa Barbara, patrona dei minatori alla quale è dedicato l’intero “viaggio”.

È successo anche oggi: i protagonisti sono stati, loro malgrado, tredici pellegrini inglesi che a Monteponi, hanno dovuto fare acrobazie per aggirare gli ostacoli.

“Qualcuno glielo ricordi ancora, al presidente Pigliaru, che alcuni dei suoi consiglieri e collaboratori come l’assessore dell’Industria stanno mettendo a rischio l’unico progetto di sviluppo sostenibile che sia stato realizzato negli ultimi anni nel territorio. Un progetto condiviso con i Comuni interessati e che è diventato in breve tempo il principale motivo di interesse per tanti pellegrini italiani e stranieri”.

Cinzia Simbula “

Il Cammino Incontra gli Operatori di Arbus

“IL CAMMINO INCONTRA GLI OPERATORI DI ARBUS”
Martedì 25 settembre 2018 h 15:30
Aula Consiliare Comune di Arbus 
Piazza Roma

La Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara ha programmato una serie di incontri informativi e di confronto rivolti a tutti gli operatori del settore turistico/commerciale/culturale che si trovano lungo le 24 tappe del Cammino allo scopo di farlo conoscere e coinvolgere attivamente gli attori locali affinché possano cogliere al meglio le sue opportunità di sviluppo.

A conclusione di molti anni di lavoro eseguito con gratuità da tanti volontari organizzati dall’Associazione Pozzo Sella, alla fine del 2016 è stata costituita la fondazione di partecipazione denominata FONDAZIONE CAMMINO MINERARIO DI SANTA BARBARA con la partecipazione dei 21 Comuni interessati e l’adesione delle Diocesi di Iglesias e di Ales Terralba.
Poco tempo dopo, nel mese di marzo 2017, è stata presentata alla fiera di Milano la Guida del Cammino Minerario di Santa Barbara pubblicata da TERRE DI MEZZO EDITORE, la più qualificata casa editrice di settore, che in poco tempo ha distribuito la stessa guida nelle principali librerie italiane.
Questi due atti hanno rappresentato, di fatto, la nascita del Cammino Minerario di Santa Barbara.
In breve tempo gli antichi cammini minerari del Sulcis Iglesiente Guspinese lungo i quali si sviluppa il Cammino Minerario di Santa Barbara, già frequentati per brevi tratti da migliaia di cittadini, sono diventati la meta di tanti pellegrini/escursionisti italiani e stranieri, molti dei quali hanno già percorso interamente i 400 km dell’intero itinerario.
Si è messo in moto in tal modo un fenomeno nuovo per il nostro territorio che ha richiamato i primi significativi flussi di turisti nei diversi mesi dell’anno attivando un meccanismo virtuoso che fa intravedere le grandi opportunità rappresentate da questa nuova offerta turistica.
Tuttavia, questo primo anno di avvio del Cammino, assieme alle grandi opportunità, ha messo in evidenza anche diverse criticità strutturali, organizzative e culturali che occorre affrontare per cogliere appieno tutte le potenzialità che la pratica del cammino può offrire al sistema economico del territorio.
Per questa ragione la nostra Fondazione, nata per favorire la valorizzazione del Cammino Minerario di Santa Barbara a beneficio del sistema economico territoriale, ritiene necessario e urgente incontrare gli operatori locali per sostenere la diffusione e la conoscenza del cammino, ma anche per esaminare assieme le criticità e i punti di forza del progetto.
A tal fine la stessa Fondazione organizza diversi momenti di incontro nei comuni del territorio, il prossimo incontro si terrà venerdì 7 settembre alle ore 15.30 presso l’ Aula Consiliare del Comune di Carbonia.
Tutti gli operatori, associazioni e organizzazioni che operano a qualunque titolo nel tessuto economico, sociale e culturale locale sono invitati a partecipare.

È gradita la conferma di adesione.
Per ulteriori chiarimenti e/o informazioni potete contattare i seguenti riferimenti:
mail: info@camminominerariodisantabarbara.org – tel: 0781 24132

#CMSB

Grande partecipazione alla processione del 12 agosto in onore di Santa Barbara a Nebida

La grande partecipazione popolare che ha accompagnato anche quest’anno la statua di S. Barbara rappresenta una delle tante manifestazioni in onore della patrona dei minatori che si svolgono in tante localita’ e per decine di km lungo il Cammino Minerario di S. Barbara.
La Fondazione CMSB sostiene queste storiche manifestazioni di culto per conservare e tramandare il profondo e secolare sentimento religioso che caratterizza il Cammino

Dario e Francesca, i pellegrini partiti questa mattina per il Cammino Minerario di Santa Barbara

Mentre i giovani pellegrini diretti a Roma per l’incontro con Papa Francesco partivano da Nuraxi Figus per raggiungere Bacu Abis attraverso la miniera e il nuraghe Seruci, altri due pellegrini, Dario e Francesca, sono partiti questa mattina presto per il Cammino Minerario di Santa Barbara con la timbratura della credenziale da parte delle clarisse del Monastero del Buon Cammino.

Il Cammino Minerario di Santa Barbara: UNA PROPOSTA NUOVA PER IL TURISMO SCOLASTICO

Il Cammino Minerario di Santa Barbara:
UNA PROPOSTA NUOVA PER IL TURISMO SCOLASTICO

Su iniziativa e con il supporto della Fondazione CMSB, l’Istituto Magistrale Statale “CARLO BAUDI DI VESME” e l’Istituto Tecnico Minerario “ASPRONI” – “FERMI” di Iglesias, quest’ultimo nel ruolo di Istituto capofila, hanno partecipato al Bando della Fondazione di Sardegna con il progetto denominato “Alternanza scuola lavoro lungo il Cammino Minerario di Santa Barbara” ottenendo un contributo di 10.000 euro.
Con tale progetto finanziato dalla Fondazione di Sardegna i due Istituti di Istruzione Superiore, con il supporto della Fondazione CMSB, si sono posti l’obiettivo di CREARE UN NUOVO PRODOTTO PER IL TURISMO SCOLASTICO da proporre a tutte le scuole italiane.

Festeggiamenti in onore di Santa Barbara

Domenica scorsa, con la celebrazione della Messa e della processione lungo le vie del villaggio minerario di S. Benedetto si sono concluse le storiche manifestazioni di culto in onore di S. Barbara.
La grande partecipazione popolare che ha accompagnato anche quest’anno la statua di S. Barbara rappresenta una delle tante manifestazioni in onore della patrona dei minatori che si svolgono in tante localita’ e per decine di km lungo il Cammino Minerario di S. Barbara.
La Fondazione CMSB sostiene la realizzazione di queste storiche manifestazioni di culto per conservare e tramandare il profondo e secolare sentimemto religioso che caratterizza il Cammino Minerario di S. Barbara.
Si tratta di un patrimonio che ha consentito allo stesso Cammino di essere inserito sin dal 2013 nel Registro dei Cammini Religiosi della Sardegna e di ottenere il riconoscimento del Ministero del Turismo che lo ha indicato nel 2016 tra i quattro Cammini di eccellenza per il Giubileo, inserendolo nel 2017 nell’Atlante Nazionale dei Cammini.

Il giornalista del Corriere della Sera Alessandro Cannavò lungo il Cammino Minerario di Santa Barbara

Il giornalista del Corriere della Sera ALESSANDRO CANNAVO’, autore dei più qualificati e approfonditi servizi sul tema dei Cammini italiani ed europei, ha fatto visita ieri a diversi siti e tratti del Cammino Minerario di Santa Barbara.
A conclusione della sua visita il prestigioso giornalista del più grande quotidiano italiano ha detto: “È stata un’esperienza fantastica per me e per i miei compagni di viaggio che mi ha consentito di ammirare personalmente la bellezza del contesto ambientale e paesaggistico nel quale è inserito lo straordinario patrimonio storico, culturale, naturale e religioso che caratterizza il Cammino Minerario di Santa Barbara. Parlerò e scriverò ancora di questo Cammino, farò il possibile per ritornare a percorrerlo e consiglierò a tanti altri di farlo”.

Il Cammino Minerario di Santa Barbara nuovamente protagonista su Rai 5

Lo scorso martedì 24 luglio a partire dalle 21 su Rai 5 è stata nuovamente trasmessa la puntata di Italian Beauty che racconta del Cammino Minerario di Santa Barbara.

Potete rivederla cliccando nel seguente link a partire dal min 15.51 https://www.raiplay.it/video/2018/07/ITALIAN-BEAUTY-d25bee20-59da-4c92-a62f-1118938f2bb6.html

Si tratta della più grande campagna promozionale a costo zero per il Sulcis Iglesiente Guspinese e per il Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna che si realizza per la prima volta a livello internazionale grazie all’interesse suscitato dal Cammino Minerario di Santa Barbara dopo la Costituzione dell’omonima Fondazione di Partecipazione e la pubblicazione della guida dello stesso Cammino ad opera della TERRE DI MEZZO EDITORE, la più qualificata casa editrice di settore che ha consentito di inserire il nostro Cammino tra i più importanti Cammini italiani ed europei. 

Tutto ciò si è potuto fare con il lavoro gratuito di tanti volontari delle nostre straordinarie associazioni, con il sostegno unitario dei Comuni  e delle Diocesi interessate che hanno partecipato con convinzione ed entusiasmo alla costituzione della Fondazione  realizzando un capolavoro di coesione istituzionale senza precedenti, con l’indispensabile contributo della Giunta Regionale che ha creduto nel progetto fornendo indirizzi, coordinamento e sostegno finanziario e con l’impulso e il contributo determinante del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) che, a partire dalla proclamazione dell’Anno Nazionale dei Cammini, ha riconosciuto come eccellente il lavoro fatto per costruire il Cammino Minerario di Santa Barbara.

In questo modo si guarda verso il futuro, gettando i semi per una Sardegna nuova.

Grandissima partecipazione alla Presentazione del Cammino Minerario di Santa Barbara e della Guida a Fluminimaggiore

Nel corso di un’affollatissima assemblea popolare è stata presentata venerdì notte, 21 luglio, nella piazza di Fluminimaggiore la guida del Cammino Minerario di Santa Barbara.
Il nuovo Sindaco, il Presidente della Fondazione CMSB e il rappresentante della Casa editrice Terre di Mezzo hanno illustrato le grandi potenzialita’ di sviluppo che rappresenta il Cammino a partire dalla rigenerazione del villaggio minerario di Arenas.
Particolarmente toccante e significativa é stata la testimonianza della Prof.ssa Paola Angius che, a conclusione della manifestazione, ha riferito della grande soddisfazione espressa da due pellegrini francesi in Cammino incontrati casualmente poco prima nella tappa di Portixeddu (guarda il video).

Comunicato Stampa: firma convenzione messa in sicurezza tracciato ferroviario in località Funtana Coberta.

COMUNICATO STAMPA

Firmata la convenzione tra la Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara, il Comune di Gonnesa e la Provincia del Sud Sardegna per la messa in sicurezza del tracciato ferroviario (galleria e ponte) delle ex FMS in località Funtana Coberta.

E’ stata sottoscritta ieri nell’aula consiliare del Comune di Gonnesa la Convenzione tra la Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara, il Comune di Gonnesa e la Provincia del Sud Sardegna per l’impiego delle risorse stanziate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) in favore del Cammino Minerario di Santa Barbara. 

Le risorse inizialmente disponibili, circa 50.000 euro, verranno impiegate per mettere in sicurezza e rendere nuovamente fruibile la galleria e il ponte del tracciato ferroviario delle ex FMS che attraversa il sito di Funtana Coberta. 

Oltre che migliorare e dare maggiore suggestività al Cammino Minerario di Santa Barbara verrà resa percorribile a piedi, in bicicletta e a cavallo una via di collegamento storica tra Iglesias e Gonnesa. 

Il finanziamento, concesso a valere sui fondi stanziati per l’ANNO NAZIONALE DEI CAMMINI 2016, è stato disposto per il tramite dell’Assessorato Regionale del Turismo che ha delegato la Fondazione per il suo utilizzo. 

Con la firma della convenzione all’Amministrazione comunale territorialmente competente viene affidato il ruolo di soggetto attuatore con l’impegno della Provincia Sud Sardegna di fornire la necessaria assistenza tecnica e operativa. 

Un fecondo esempio di collaborazione territoriale realizzata d’intesa con la Giunta Regionale che conferma e accresce il valore di coesione e unità istituzionale che sta accompagnando la costruzione del Cammino Minerario di Santa Barbara.

Iglesias, 19 luglio 2018