fbpx

Itinerario n° 8 da Villacidro a San Benedetto

Tappa 10 da Villacidro a Monti Mannu

Lunghezza: 18 km
Dislivello: Salita 571 m – Discesa 502 m
Difficoltà: Media
Durata: 6 ore

È una tappa non troppo lunga e abbastanza agevole da percorrere.

L’unico tratto impegnativo è la brusca risalita dalla chiesa di San Sisinnio (229 m/slm) all’incrocio con la strada asfaltata comunale Cariatzu (384 m/slm).

Per il resto è una gradevole passeggiata sulla sponda destra prima del lago e poi del Rio Leni, dalla quale si risale gradualmente verso il vivaio di Monti Mannu e la vicina Posada.

Tappa 11 da Monti Mannu ad Arenas

Lunghezza: 15,5 km
Dislivello: Salita 912 m – Discesa 667 m
Difficoltà: Impegnativa
Durata: 5 ore e 30 min.

Dal punto di vista naturalistico e paesaggistico è una delle tappe più suggestive del Cammino, grazie alla straordinaria bellezza dei rilievi granitici di Piscina Irgas, modellati dai corsi d’acqua.

Di grande fascino anche le foreste di lecci, la macchia mediterranea e i numerosi scavi minerari che si incontrano lungo il percorso.

Il percorso di oggi è impegnativo non tanto per la lunghezza, quanto per i dislivelli che occorre superare.

Tappa 12 da Arenas a Su Mannau

Lunghezza: 13,4 km
Dislivello: Salita 399 m – Discesa 788 m
Difficoltà: Facile
Durata: 4 ore

Con questa tappa viene aperto un nuovo straordinario percorso che arricchisce il nostro cammino sotto l’aspetto naturalistico-ambientale e storico-culturale.

I boschi di leccio sulle montagne calcaree, la grande sorgente perenne di Pubusinu e le grotte di Su Mannau sono i gioielli naturali che fanno da cornice al patrimonio minerario segnato dalla miniera di Gutturu Pala con la casa di Carlo Marx che fu il suo scopritore, e la miniera-museo di Su Zurfuru.

Possiamo dedicare tempo alla visita di questo patrimonio lungo una tappa facile e prevalentemente in discesa.

Tappa 13 da Su Mannau a San Benedetto

Lunghezza: 14,6 km
Dislivello: Salita 687 m – Discesa 485 m
Difficoltà: Impegnativa
Durata: 5 ore

In questa tappa si cammina ancora tra i boschi di leccio, fino ad incontrare il tempio punico-romano di Antas dedicato al Sardus Pater.

Proseguiamo poi fino a ricongiungerci ai grandi scavi e alle tante pregevoli strutture minerarie presso le miniere di Baueddu, Malacalzetta e San Benedetto che fanno di questa tappa una delle più interessanti sotto il profilo dell’archeologia industriale.

Pernottamento presso
Posada di Monti Mannu
Posada di Arenas
Ostello Su Mannau

RICHIEDERE SEMRPE LA DISPONIBILITÀ ALLA STRUTTURA RICETTIVA

POSADA MONTI MANNU: +39 0781 24132 – 375 5167275

Richiedere voucher alla Fondazione CMSB per pernottamento

POSADA ARENAS: 340.9677655  – 347.5753293

Ospitalità formula a Donativo sul posto

OSTELLO SU MANNAU: +39 347 0095367

Richiedere voucher alla Fondazione CMSB per pernottamento