Riprenderemo il nostro cammino

In questo momento di difficoltà, la Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara vuole inviarvi un messaggio di speranza attraverso un breve video lungo i meravigliosi luoghi attraversati dal CMSB, con l’augurio di poter riprendere presto il nostro cammino.

VENERDÌ PROSSIMO 6 MARZO 2020 A PARTIRE DALLE ORE 17:00, IL CAMMINO MINERARIO DI SANTA BARBARA SARÀ OSPITE DI GEO, la popolarissima trasmissione di RAI 3 condotta magistralmente da Sveva Sagramola e da Emanuele Biggi.

Immagini inedite della BELLEZZA DEI PAESAGGI, dai monti fino al mare, VI STUPIRANNO e faranno da cornice ai racconti dei geologi Giampiero Pinna e Ponziana Ledda e alle SUCCULENTE E ORIGINALI RICETTE preparate in studio dallo chef di NUXIS Emanuele Fanutza.

Se tutto ciò vi sarà da stimolo per percorrere il Cammino Minerario di Santa Barbara, sappiate che saremo FELICI DI ACCOGLIERVI con grande disponibilità per farvi scoprire con GIOIA e a PASSO LENTO la terra più antica d’Italia.

Sarà una buona occasione per conoscere le storia millennaria e l’EREDITÀ CULTURALE del popolo delle miniere che, grazie all’estrazione e alla lavorazione di minerali e metalli, è diventato fin dall’antichità (dal neolitico antico all’era industriale) CROCEVIA delle popolazioni del Bacino del Mediterraneo e del CONTINENTE EUROPEO.

FIL ROUGE dell’itinerario saranno le chiese e le manifestazioni di culto dedicate a Santa Barbara che i minatori sardi e quelli europei hanno venerato come loro patrona a partire dai primi anni del secondo millennio fino a diventare simbolo della gente di miniera, ancora oggi venerata in tutti i bacini minerari europei.

(VIDEO) Il servizio sul CAMMINO MINERARIO DI SANTA BARBARA è stato seguito da 1.518.000 PERSONE

Grazie al servizio pubblico della RAI e alla popolarissima trasmissione GEO di RAI 3, venerdì 6 marzo 2020 il servizio sul CAMMINO MINERARIO DI SANTA BARBARA è stato seguito da 1.518.000 PERSONE.(unmilionecinquecentodiciottomila)

UN’ENORME PROMOZIONE a costo zero per il Sulcis Iglesiente Guspinese generata dal CAMMINO MINERARIO DI SANTA BARBARA.

Grazie alla RAI, grazie a GEO, grazie ai VOLONTARI, grazie ai COMUNI, grazie alle DIOCESI, grazie alla REGIONE, grazie ai dipendenti della Fondazione CMSB, grazie A TUTTI quelli che, con spirito di COESIONE territoriale e istituzionale, hanno creduto e sostenuto unitariamente il CAMMINO MINERARIO DI SANTA BARBARA.

Ma sopratutto, grazie ai PELLEGRINI/ESCURSIONISTI italiani e stranieri che, sempre piu’ numerosi, lo stanno percorrendo A PASSO LENTO dai monti fino al mare, provando GIOIA e STUPORE per la BELLEZZA dei paesaggi e per la grandezza dell’EREDITÀ CULTURALE costruita negli ultimi 8.000 anni dalle popolazioni che hanno vissuto nella terra più antica d’Italia.

Nella GIORNATA MONDIALE DELLA DONNA desidero rivolgere, infine, un augurio a tutte donne, con PARTICOLARE RICONOSCIMENTO a quelle che finora hanno percorso, in numero maggiore degli uomini, il CAMMINO dedicato a una DONNA SANTA.

LA FONDAZIONE CMSB PROSEGUE NEL SUO IMPEGNO PER DIFFONDERE NELLE SCUOLE LE CONOSCENZE E LA CULTURA DEL CAMMINO MINERARIO DI SANTA BARBARA

Lo scorso 19 febbraio, i ragazzi della I° e II° C e della I°B delle scuole medie dell’Istituto Comprensivo P. Allori di Iglesias accompagnati dai docenti e condotti e assistiti dal personale della Fondazione hanno percorso la seconda Tappa del Cammino Minerario di Santa Barbara, da Nebida a Masua.
Tra stupore, fervido interesse e vivace curiosità i ragazzi hanno percorso la tappa come provetti pellegrini, apprezzando i paesaggi, i profumi e le suggestive vestigia della trascorsa attività mineraria.
Durante il percorso, in occasione di alcune soste mirate, gli accompagnatori hanno dato spiegazioni in merito alle diverse rilevanze ambientali, geologiche e minerarie che si sono potute osservare durante l’escursione.
Nel ringraziare in primis il corpo docente, che con grande professionalità ed entusiasmo ha permesso la realizzazione di questo bel momento didattico, i ragazzi che hanno partecipato con sincero interesse, la Fondazione CMSB auspica il rinnovarsi di queste iniziative.

DOPO AVER PERCORSO NEI MESI SCORSI I PRIMI 200 km, la pellegrina piemontese Manuela Bianciotto ritorna in Sardegna con una sua amica di Mondovì per completare la percorrenza dell’intero Cammino Minerario di Santa Barbara

Si tratta di un altro caso di fidelizzazione per il CMSB che si arricchisce sempre più dalla partecipazione di tante donne italiane e straniere che, da sole e in compagnia di altre donne, lo percorrono con gioia e stupore ATTRATTE DAL FASCINO DI CAMMINARE NELLA BELLEZZA LUNGO IL GRANDE CAMMINO EUROPEO DEDICATO AD UNA GIOVANE E SANTA DONNA.

Particolarmente suggestiva per le due pellegrine è stata la loro partenza dalla Grotta di San Giovanni dove il Comune di Domusnovas sta completando un eccellente intervento di recupero che darà ulteriore rilevanza alla PECULIARITÀ DEL CMSB, UNICO ESEMPIO AL MONDO DOVE I PELLEGRINI POSSONO CAMMINARE SOTTOTERRA PER QUASI UN KM ammirando uno straordinario capolavoro monumentale scolpito dalla natura.

RIAPERTA AL PUBBLICO LA GROTTA DI SANTA BARBARA

Come comunicato questa mattina dal Sindaco di Iglesias Mauro Usai e dall’Assessore dell’Industria Anita Pili, da oggi è possibile visitare la GROTTA DI SANTA BARBARA grazie alla collaborazione e all’impegno del Comune di Iglesias, dell’IGEA SpA e della Regione Sarda.

Anche i pellegrini che percorrono il Cammino Minerario di Santa Barbara potranno visitare e ammirare la maestosità e bellezza del grande capolavoro scolpito dai fenomeni carsici naturali e dedicato dai minatori alla loro Santa Patrona.

ANCHE IL CONSIGLIO COMUNALE DI TEULADA VOTA ALL’UNANIMITA’ PER L’INGRESSO DEL COMUNE NELLA FONDAZIONE CAMMINO MINERARIO DI SANTA BARBARA

Si consolida in tal modo il capolavoro di COESIONE ISTITUZIONALE realizzato dai Comuni del Sulcis Iglesiente Guspinese per sostenere la costruzione del Cammino Minerario di Santa Barbara.

Con l’estensione del percorso al territorio comunale di Teulada, che verrà reso operativo con la prossima pubblicazione della SECONDA EDIZIONE DELLA GUIDA, il Cammino Minerario di Santa Barbara SI ARRICCHISCE DI UN GRANDE PATRIMONIO storico, culturale e paesaggistico che sarà possibile ammirare con I TRE SISTEMI DELLA MOBILITA’ DOLCE (a piedi, a cavallo e in bicicletta).