Consegna delle torri ai componenti del CAI di Ovada

Nella sede della Fondazione CMSB CONSEGNATE le TORRI ai componenti del CAI di OVADA (AL) D. Prato, M.G. Sciutto, A. Vitale, G. Robello, A.P Dagnino e C.M. Sciutto per aver completato la percorrenza dei 500 km del CMSB dopo aver percorso i primi 250 km nel 2019.

Con loro la pellegrina di Sant’Antioco MARIELLA MEREU alla quale è stato consegnato il TESTIMONIUM per aver percorso con loro più di 100 km.

Il TESTIMONIUM è stato consegnato anche ai giovani iglesienti ELENA VENTURA e SIMONE MELONI per aver percorso anche loro più di 100 km lungo il CMSB.

Intanto nell’aula del Consiglio Comunale di SANTADI il Sindaco Massimo IMPERA e l’Assessore al Turismo Veronica IMPERA hanno TIMBRATO le CREDENZIALI ai pellegrini/escursionisti cagliaritani Maria Luisa FERCIA, Daniele MADEDDU, Angelo SANNA, Lucia CONTU e Mauro PUGLISI, a Mario STEAPPA e Carla MONNI di Quartu Sant’Elena, a Maria Dolores RACIS e Guido SERRU di Assemini e a Giovanni CAPUTO di Aglientu che hanno ripreso DOPO il LOCKDOWN a percorrere il CMSB.

Complimenti a tutti loro con un vivo apprezzamento per la FIDELIZZAZIONE che hanno dimostrato nei confronti del CMSB.

Appuntamento su Rai 3 Officina Italia

DOMANI SABATO 16 OTTOBRE ALLE ORE 11.30 il Cammino Minerario di Santa Barbara nella trasmissione “OFFICINA ITALIA” di RAI TRE in un bel servizio condotto dalla giornalista ANTONIA MORO.Con il costante incremento dei pellegrini/escursionisti, italiani e stranieri, che percorrono il CMSB, continua la GRANDE CAMPAGNA PROMOZIONALE, a livello nazionale e a costo zero, senza precedenti per il Sulcis Iglesiente Arburese Guspinese, generata dalla costruzione e la GESTIONE UNITARIA del CMSB.

TURISMO LENTO, ESPERIENZIALE, CONVIVIALE, IDENTITARIO, RELIGIOSO DA PRATICARE IN TUTTE LE STAGIONI

Con il Cammino Minerario di Santa Barbara arrivano i PRIMI CONCRETI RISULTATI di questa nuova forma di TURISMO SOSTENIBILE.

Con il consolidamento del cammino già funzionante nel SULCIS IGLESIENTE ARBURESE GUSPINESE e con l’estenzione del Cammino Minerario di Santa Barbara al SARRABUS GERREI, alla BARBAGIA SARCIDANO e alla NURRA è possibile trasformare questa bella esperienza in un SISTEMA ECONOMICO REGIONALE.

La governance del Cammino Minerario di Santa Barbara: UN MODELLO PER LA GESTIONE PARTECIPATA DEI CAMMINI ITALIANI

Nell’ASSEMBLEA NAZIONALE DELLA RETE DEI CAMMINI, tenutasi a Pescasseroli il 9 e 10 ottobre 2021 nel PARCO NAZIONALE dell’ABRUZZO, particolare attenzione è stata riservata alla presentazione dell’esperienza realizzata in Sardegna per la costruzione e la gestione del CMSB.

Alla luce dei risultati ottenuti il progetto, generato dal volontariato e gestito unitariamente dai Comuni e le Diocesi con l’importante sostegno della Regione Sarda, è considerato un MODELLO OTTIMALE PER LA COSTRUZIONE E LA GESTIONE PARTECIPATA DEI CAMMIMI ITALIANI.

Lo stesso progetto della “VIA DEI MARSI”, curato da SERGIO ROZZI con le associazioni di volontariato nel PARCO NAZIONALE dell’ABRUZZO e presentato nella stessa circostanza, sta mettendo in atto un’analoga procedura con ottimi risultati, anche grazie all’instancabile sostegno della RETE DEI CAMMINI presieduta da AMBRA GARANCINI.

Continua la premiazione dei pellegrini

Sono stati premiati, con la torre ed il testimonium, dopo aver percorso interamente tutto il Cammino Jorge Silva dal Portogallo, Domenico Saiu di Villacidro e Giusy Dessì di Quartu Sant’Elena.

Entusiasti e soddisfatti hanno da subito raccontato le loro emozioni, vissute, nei 500km di cammino.

FESTIVAL DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

Nell’ambito del FESTIVAL DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE 2021, ieri giovedi 7 ottobre presso l’Auditorium E. Morricone dell’UNIVERSITA’ di ROMA “Tor Vergata”, è stato presentato il documentario dal titolo“ -200 metri + 900 metri.

LUNGO IL CAMMINO MINERARIO DI SANTA BARBARA” (35 min.) di Simone Bozzato, Marco Maggioli e Giulio Latini, con la regia di Giulio Latini.

La produzione del documentario è il primo risultato del progetto nazionale “GREENATLAS”, finanziato dal MIUR e promosso dalle Università “TOR VERGATA” di Roma e “BICOCCA ” e IULM di Milano con la collaborazione dei COMUNI di IGLESIAS e CARBONIA, la SOCIETA’ UNANITARIA, la CINETECA SARDA, la SOVRINTENDENZA ARCHIVISTICA per la Sardegna e la FONDAZIONE CMSB.

Alla proiezione del documentario hanno partecipato tantissimi STUDENTI E DOCENTI universitari, assieme a numerosi PELLEGRINI ed EMIGRATI SARDI residenti a Roma, tra i quali il Presidente del GREMIO DEI SARDI di ROMA ANTONIO MASIA.

Dopo la proiezione ha fatto seguito un dibattito coordinato dal giornalista RAI FRANCESCO D’AYALA al quale hanno partecipato GIUSEPPE CASU, MONICA GROSSI, GIOVANNI SISTU e GIAMPIERO PINNA.

FESTIVAL DEL TURISMO ITINERANTE

All’apertura del FESTIVAL DEL TURISMO ITINERANTE, tenutasi ad Alghero il 1° ottobre u.s., è stata presentata la proposta progettuale per la COSTRUZIONE DEL CAMMINO MINERARIO DI SANTA BARBARA del NORD-OVEST nel territorio della NURRA.Alla prima presentazione pubblica della PROPOSTA PROGETTUALE hanno fatto seguito 2 escursioni, una dalla miniera di CALABONA al complesso nuragico di PALMAVERA e l’altra da TRAMARIGLIO a TORRE del PORTICCIOLO nel Parco di Porto Conte.Alle due iniziative hanno partecipato numerosi cittadini che hanno espresso UNAMIME GIUDIZIO POSITIVO per la ricchezza del patrimonio storico culturale e la bellezza del paesaggio attraversato dall’itinerario.

Il CMSB supera dunque i limiti territoriali della Sardegna SUD-OCCIDENTALE per diventare un PROGETTO di carattere REGIONALE con la sua estensione alle altre aree minerarie dismesse della SARDEGNA nel rispetto degli IMPEGNI ASSUNTI dall’Associazione Pozzo Sella, dalla Fondazione CMSB, dai COMUNI e dalle DIOCESI interessate e dalla REGIONE SARDA, con la sottoscrizione dei rispettivi PROTOCOLLI DI INTESA.

PELLEGRINAGGIO NOTTURNO PER SAN FRANCESCO

Dalla chiesa del Rosario di NUORO (ore 23.30 del 2 ottobre) al Santuario campestre di San Francesco di LULA (ore 07.10 del 3 ottobre).

IN CAMMINO per 27 km in onore di San Francesco in una notte segnata dall’immensa bellezza del cielo stellato, mentre le ISTITUZIONI, la CHIESA e il POPOLO SARDO si apprestano a raggiungere ASSISI per rinnovare fede e gratitudine al SANTO PATRONO D’ITALIA.La devozione riservata a SANTA BARBARA nell’ultima stazione del pellegrinaggio nei pressi della MINIERA di LULA accresce in noi devozione, motivazione e gratitudine per aver compiuto un IMPEGNATIVO CAMMINO che vede vicini il PATRONO d’ITALIA e la PATRONA UNIVERSALE dei MINATORI.