fbpx

27. Nuraxi Figus → Carloforte

Lunghezza: 11,4 km
Dislivello: Salita 196 m – Discesa 310 m
Difficoltà: Facile
Durata: 3 ore e 30 min. + 40 min traghetto

Descrizione sintetica

Transitiamo esternamente all’area industriale di Portovesme e ci immergiamo nell’antica cultura marinara del territorio che con la pesca e la lavorazione del tonno ha costruito una storia plurisecolare ancora oggi viva e fonte di una straordinaria tradizione gastronomica.

Con questa nuova e singolare tappa del nostro Cammino, oltre a camminare agevolmente sulla terra ferma, attraversiamo in traghetto un breve tratto di mare per scoprire le tracce indelebili delle infrastrutture e degli uomini (ferrovie, depositi, attracchi per battelli e porti per piroscafi) che hanno assicurato per un secolo il trasporto dei minerali mercantili prodotti nelle miniere della costa sud-occidentale della Sardegna.

Sicurezza e consigli utili

Il percorso inizia tra le vie di Nuraxi Figus dove bisogna fare attenzione al traffico urbano presente.

Dopo si passa su strade bianche interne di facile percorrenza fino ad arrivare all’altezza di Sa Piramide dove è necessario attraversare la SP 82 e fiancheggiarla per circa 500 m; fare molta attenzione al transito delle vetture.

Passato Monte Dolorosu con la sua croce commemorativa, si deve attraversare la SP 108, pertanto fare molta attenzione durante l’attraversamento.

Arrivati a Portoscuso si deve percorrere le vie cittadine per giungere all’imbarco di Portovesme quindi fare attenzione al traffico urbano.

Una volta imbarcati per raggiungere Carloforte seguire le norme di sicurezza previste in nave durante l’attraversata.

Arrivati a Carloforte stare attenti al traffico urbano presente.

AVVISIAMO CHE LA SEDE DELLA FONDAZIONE SARÀ CHIUSA I GIORNI

11-13-14-15 AGOSTO