fbpx

26 . Carbonia → Nuraxi Figus

Lunghezza: 22,5 km
Dislivello: Salita 504 m – Discesa 498 m
Difficoltà: Impegnativa
Durata: 8 ore

Descrizione sintetica

Dall’archeologia industriale all’archeologia classica, dalle miniere di carbone di Serbariu a quella di Nuraxi Figus, che si incontrano rispettivamente alla partenza e all’arrivo della tappa, l’intero percorso è quasi un grande parco archeologico a cielo aperto, dove è possibile camminare sulle tracce degli ultimi 5.000 anni di storia del territorio.

Sicurezza e consigli utili

Per uscire da Carbonia alla volta della Miniera di Serbariu si percorre un tratto urbano, pertanto è necessario fare attenzione ai diversi attraversamenti stradali. Usciti dalla Miniera di Serbariu, al momento bisogna attraversare la SS 126 per immettersi sulla strada sterrata che ci porta al Nuraghe Sirai; fare molta attenzione durante l’attraversamento poiché la strada è a traffico veicolare intenso e i mezzi passano con velocità sostenuta.

Arrivati al depuratore di Flumentepido bisogna vedere se il Rio Flumentepido si trova in piena, nel caso si deve percorrere la variante che ci porta a Cortoghiana passando per Medau Desogus.

Si arriva poi all’altezza di Cortoghiana presso la zona commerciale dei mobilifici, e si deve attraversare la SS 126 all’altezza del semaforo. Fare attenzione all’attraversamento della Statale. Dopo si attraversa in parte Cortoghiana pertanto bisogna fare attenzione al traffico urbano presente. Il percorso prosegue alla volta di Nuraxi Figus dove anche in questo caso si attraversa il paese su strade con traffico urbano.

La tappa è lunga pertanto prepararsi adeguatamente.

AVVISIAMO CHE LA SEDE DELLA FONDAZIONE SARÀ CHIUSA I GIORNI

11-13-14-15 AGOSTO