20. Santadi → Is Zuddas

Lunghezza: 15,6 km
Dislivello: Salita 191 m – Discesa 216 m
Difficoltà: Facile
Durata: 5 ore

Descrizione sintetica

Oltre alla bellezza dei vitigni del Carignano, il percorso di oggi è caratterizzato da importanti punti di interesse archeologico (Menhir di Su Terrazzu, necropoli di Pani Loriga, Grotta del Tesoro) e da testimonianze dell’attività estrattiva (miniera di Su Benatzu), ma soprattutto da fenomeni carsici sotterranei (Grotte di Is Zuddas).

Sicurezza e consigli utili

Il percorso procede su strade comode e agevoli.

La prima parte del percorso per uscire da Santadi percorre strade urbane e periurbane asfaltate pertanto bisogna fare attenzione al traffico veicolare.

Arrivati al borgo di Is Pireddas, si deve attraversare la SP 293 fare molta attenzione al traffico veicolare presente.

Arrivati a Terrazzu si percorrono in alcuni tratti strade asfaltate con traffico veicolare anche in questo caso è necessario prestare attenzione.

Dopo Terrazzu si procede verso Pani Loriga, volendo vedere il sito archeologico è necessario attraversare nuovamente la SP 293 sia in andata che in uscita dal sito; durante l’attraversamento, fare attenzione al traffico veicolare della provinciale

Prima di arrivare a Su Benatzu e poco prima di Is Zuddas si percorre un tratto della SP 70 fare attenzione al traffico veicolare.

Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara

Via Cattaneo, n°70

09016 Iglesias (SU)

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00

Tel: +39 0781 24132

email: info@camminominerariodisantabarbara.org

© Fondazione Cammino di Santa Barbara - Tutti i diritti riservati

AVVISIAMO CHE LA SEDE DELLA FONDAZIONE SARÀ CHIUSA I GIORNI

11-13-14-15 AGOSTO