13. Su Mannau → San Benedetto

Lunghezza: 14,6 km
Dislivello: Salita 687 m – Discesa 485 m
Difficoltà: Impegnativa
Durata: 5 ore

Descrizione sintetica

In questa tappa si cammina ancora tra i boschi di leccio, fino ad incontrare il tempio punico-romano di Antas dedicato al Sardus Pater.

Proseguiamo poi fino a ricongiungerci ai grandi scavi e alle tante pregevoli strutture minerarie presso le miniere di Baueddu, Malacalzetta e San Benedetto che fanno di questa tappa una delle più interessanti sotto il profilo dell’archeologia industriale.

Sicurezza e consigli utili

Il percorso impegna fin da subito con una lunga salita dentro il bosco per poi scendere progressivamente verso la zona del Tempio di Antas. Non presenta comunque particolari difficoltà.

Usciti dal sito di Antas si percorre in salita la strada sterrata comunale di Antas e si raggiunge la zona di Baueddu. Da qui si scende verso Malacalzetta dove son presenti vari ruderi della vecchia attività mineraria e del villaggio ad essa connesso evitare di valicare le eventuali reti e/o avventurarsi al loro interno ma ammirarli sempre da distanza senza lasciare il Cammino.

A San Benedetto è possibile riscontrare alcuni problemi di connessione, infatti non tutti gli operatori telefonici avranno ricezione.