4. Buggerru → Portixeddu

Lunghezza: 9,5 km
Dislivello: Salita 464 m – Discesa 460m
Difficoltà: Facile
Durata: 3 ore e 30 min.

Descrizione sintetica

È una tappa abbastanza breve che consente di dedicare le prime ore della giornata alla visita delle testimonianze della storia mineraria di Buggerru.

Da non perdere, il monumento ai minatori caduti nell’eccidio del 1904, il museo minerario e la galleria Henry, la Grotta delle Lumache e la Grotta S’Acqua Gelada.

Per il resto la tappa è caratterizzata dal bellissimo paesaggio costiero fino all’arrivo nello straordinario sistema dunale di Portixeddu.

Sicurezza e consigli utili

La tappa inizia dentro l’abitato di Buggerru per poi seguire la SP 83 verso Portixeddu, questo tratto su strada presenta la problematica del traffico veicolare presente, pertanto si deve fare attenzione alle macchine e alla circolazione veicolare in generale.

Alcuni passaggi, in particolare quelli che seguono la salita sulla mulattiera che porta alla zona a bosco vicino a Sa Marchesa risultano esposti – non sporgersi verso la parte esposta e tenersi nel caso al centro o al lato a monte della carreggiata.

Usciti dalla zona di Sa Marchesa si segue l’ultimo tornante su strada della salita sopra San Nicolò pertanto fare attenzione ai veicoli che potrebbero transitare.

Anche al finire della tappa, per arrivare a Portixeddu, usciti dalla pineta si deve attraversare la Provinciale pertanto si deve prestare attenzione all’attraversamento.

AVVISIAMO CHE LA SEDE DELLA FONDAZIONE SARÀ CHIUSA I GIORNI

11-13-14-15 AGOSTO