REGOLAMENTO CONCESSIONE CONTRIBUTI (Art. 12 – Legge 7.08.1990, n° 241)

REGOLAMENTO
CONCESSIONE CONTRIBUTI
(Art. 12 – Legge 7.08.1990, n° 241)

Erogazione di contributi ordinari e straordinari a favore degli Enti e delle Associazioni che operano nel territorio della Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara.

Articolo 1 – Oggetto e finalità
Articolo 2 – Tipologie di contributi e vantaggi economici
Articolo 3 – Tipologia di interventi finanziabili
Articolo 4 – Soggetti beneficiari
Articolo 5 – Presentazione delle domande
Articolo 6 – Criteri per l’assegnazione del contributo
Articolo 7 – Motivi d’esclusione
Articolo 8 – Modalità di erogazione delle somme
Articolo 9 – Decadenza del contributo

Articolo 1 – Oggetto e finalità
Il presente Regolamento, disciplina l’erogazione di contributi, come previsto
all’articolo 12 della Legge 241 del 1990, a favore di Enti e Associazioni che svolgono
una funzione culturale, aggregativa, ricreativa nel territorio della Fondazione
Cammino Minerario di Santa Barbara.
Lo stesso determina al suo interno criteri, tempi e modalità a cui la Fondazione
deve attenersi in attuazione dei principi costituzionali del buon andamento, di
imparzialità e di trasparenza dell’azione amministrativa.

Articolo 2 – Tipologie di contributi e vantaggi economici
L’intervento della Fondazione a favore dei soggetti di cui all’art.4, può concretizzarsi
in forma di:
 contributi finanziari ordinari;
 contributi finanziari straordinari;
Il Contributo ordinario è un contributo concedibile a favore di coloro che entro il
30.04.2018 presenteranno regolare istanza.
Contributo straordinario, è concesso per progetti presentati al di fuori dei termini
stabiliti dal presente regolamento, unicamente ammissibili nel caso in cui sia
possibile dimostrare l’eccezionalità dell’iniziativa da realizzare. Le domande possono
essere prese in considerazione sulla base di specifica direttiva del CDA che
formula altresì gli indirizzi per la eventuale integrazione delle risorse finanziarie.

Articolo 3 – Tipologia di interventi finanziabili
La Fondazione intende sostenere gli interventi e le attività che mirano a:
 promuovere attività ed eventi di pubblico interesse ed utilità, che si pongano
quale obiettivo quello di arricchire, in generale, il tessuto culturale, religioso,
educativo, formativo, ambientale, sociale e turistico del territorio legate
al culto di S. Barbara.
Articolo 4 – Soggetti beneficiari
Possono beneficiare dell’assegnazione di contributi, ordinari e straordinari, gli enti
pubblici, le associazioni, i comitati, e le congregazioni regolarmente costituiti e
le parrocchie a sostegno delle proprie attività istituzionali ovvero per lo svolgimento,
senza fini di lucro, di attività e/o manifestazioni di interesse civico, sociale,
culturale, ambientalistico, turistico, religioso, educativo e formativo.

Articolo 5 – Presentazione delle domande
Le domande di contributi ordinari devono essere inoltrare all’Ufficio Protocollo
della Fondazione, entro la data di scadenza prevista dal presente regolamento, al
fine di ottenere un contributo per lo svolgimento del normale attività associativa o
per la realizzazione di attività, progetti, iniziative anche articolate, di carattere eccezionale.
L’istanza, debitamente sottoscritta dal Presidente o Legale Rappresentante
dell’Ente proponente,dovrà contenere la seguente documentazione:
 relazione illustrativa dell’attività svolta regolarmente dall’ente – sia esso un
associazione, un comitato, una congregazione o una parrocchia;
 descrizione dettagliata delle attività e/o dei programmi da realizzare, con la
relativa previsione di spesa;
Le domande di contributi straordinari, predisposte secondo le modalità di cui ai
precedenti punti, dovranno essere presentate all’Ufficio Protocollo della Fondazio3
ne, almeno 30 giorni prima della data della manifestazione o iniziativa, riportando
le debite giustificazioni circa la natura eccezionale dell’evento.
La presentazione delle domande non costituisce, di per sé, titolo per ottenere i
benefici e non vincola in alcun modo la Fondazione.
Le istanze, per la richiesta dei contributi ordinari, saranno soddisfatte entro il limite
delle risorse finanziarie disponibili e, sino ad esaurimento delle stesse.
L’erogazione dei contributi di carattere straordinario sarà oggetto di valutazione
del Cda.

Articolo 6 – Criteri per l’assegnazione del contributo
Una volta chiusi i termini di presentazione delle istanze il Responsabile del procedimento,
verificato il rispetto dei termini, delle modalità e dei requisiti di ciascuna
istanza procederà alla concessione del contributo tramite comunicazione al destinatario
del contributo.

Articolo 7 – Motivi d’esclusione
 per presentazione domanda oltre i termini stabiliti;
 domanda incompleta rispetto a quanto prescritto all’articolo 5;
 incoerenza dell’attività proposta rispetto alle finalità che la Fondazione intende
perseguire.
Il provvedimento negativo è preceduto dalla comunicazione dei motivi ostativi
all’accoglimento dell’istanza.

Articolo 8 – Modalità di erogazione delle somme
L’Ufficio competente provvederà a dare debita comunicazione a tutti i soggetti richiedenti:
– idonei
– non idonei
Entro il termine dei 60 giorni successivi alla realizzazione dell’evento o manifestazione
finanziata i soggetti beneficiari sono tenuti a presentare regolare documentazione
di spesa, nel rispetto di ciò che viene di seguito elencato e alla luce delle
disposizioni normative in materia di tracciabilità dei flussi finanziari:
 relazione circa l’attività svolte;
 dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi degli articoli 46 e 47
del DPR 445 del 2000, di tutte le spese sostenute e le entrate conseguite
per l’iniziativa oggetto del contributo concesso dalla Fondazione, con in allegato
tutte le fatture acquisite, le ricevute fiscali, parcelle di eventuali professionisti;
 dichiarazione dei contributi già ottenuti o ufficialmente riconosciuti da altri
enti e istituzioni.
Gli uffici possono rideterminare la spesa ammissibile ed il susseguente contributo
valutando la pertinenza della spesa documentata. Sono ammesse compensazioni
tra le diverse tipologie di spesa prevista a condizione che non siano modificate sostanzialmente
le attività inizialmente indicate nella domanda.
Tutta la documentazione (brochure, dépliant, manifesti e quant’altro) prodotta in
occasione dell’evento o iniziativa finanziata dalla Fondazione deve riportare lo
stemma dell’Ente, secondo le indicazioni e le prescrizioni grafiche fornite
dall’ufficio competente.

Articolo 9 – Decadenza del contributo
L’ufficio competente è tenuto a pronunciare la decadenza del contributo, nei seguenti
casi:
 in mancanza della rendicontazione entro i termini stabiliti di cui al precedente
articolo;
 in caso di presentazione di rendicontazione sulla base di dichiarazioni non
veritiere;
 in caso di modifiche sostanziali rispetto al progetto inizialmente presentato.
La pronuncia è disposta non oltre 30 giorni dalla presentazione della rendicontazione.

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *